“Ai sensi e per gli effetti…” Quali sensi ha la scrittura giuridica tra precisione e chiarezza all’epoca dell’infosfera.

A cura della Sezione Emilia Romagna e Marche di AIGI

Luogo:
 sede della CEAM (gruppo OTIS) a Bologna (di fianco a FICO) – Via Trattati Comunitari Europei 1957- 2007, 9
Quandovenerdì 7 febbraio 2020 (h: 14 – 18.00)
Numero max partecipanti20 (first come first served basis) – NB: attivazione solo al raggiungimento di almeno 11 partecipanti

Modalità di iscrizione (da effettuarsi entro il 31 gennaio 2020): inviare il modulo presente in allegato insieme alla copia della ricevuta di pagamento a: magniI@italy.otis.com e anna.cremona@palestradellascrittura.it

Costo: 150 euro + IVA per ciascun partecipante.

Possibilità di ricevuta/fattura ai singoli partecipanti o alla società di appartenenza.  

“Ai sensi e per gli effetti…”
Quali sensi ha la scrittura giuridica tra precisione e chiarezza all’epoca dell’infosfera.

Perché partecipare
Il mondo cambia, anche quello delle professioni giuridiche. È passato il tempo del latinorum e delle clausole oscure.
Il mondo di oggi, e ancora di più quello di domani, richiede capacità di comunicare, cioè arrivare al destinatario (clienti, giudici, amministrazioni …) con precisione, chiarezza, efficacia.

Obiettivi specifici 

  • La retorica della semplicità: il modello SVC
  • Verificare la possibilità di creare strumenti per le buone pratiche (glossari, formulari, modelli) utili a formare nuove generazioni di giuristi
  • Esercitarsi su casi pratici portati da ogni discente (casi pratici di clausole, contratti, atti).

Metodo didattico
Pratico e interattivo, con fasi di esercitazione alternate a riflessioni sulle varie esperienze.

Docente: Lorenzo Carpanè

Scarica il Modulo di Iscrizione

Menu